Se entriamo in un’aula senza zaino non troviamo né la cattedra né i classici banchi monoposto disposti in fila separati l’uno dell’altro, né un ambiente scarno, asettico, privo di qualsiasi oggetto e strumento. Lo spazio è articolato in aree di lavoro: l’area tavoli, dove si conducono attività a coppia, a piccolo gruppo o individuali, l’area della matematica, l’area della lingua, l’area delle scienze naturali e antropologiche, l’area delle arti, l’agorà: un luogo “magico” dove si svolgono gli incontri di gruppo per chiacchierare, leggere, pensare, discuter, decidere e co-progettare.

Le aule vengono dotate di computer e di lim. Le aule oltre ad essere fornite di materiali didattici attinenti alle varie discipline, una particolare attenzione è riservata alla pannellistica e ai cartelloni (la comunicazione visuale)IMG 7514